.
Annunci online

Chi, Dove

Mi piace Resta aggiornato con i Feed RSS di questo blog Resta aggiornato con i Feed ATOM di questo blog
add page

antivirus gratis Aggregatore


Albatroferito Albatroferito

Albatroferito

Link
Immagini e Multimedia






Contatore



Siete passati in 1

News dai blog

Disclaimer

Tutti i testi di questo blog sono di proprietà dell'autore ai sensi della legge n.633 del 22/04/1941. La medesima legge, dell'articolo 171, sanziona penalmente la condotta di chi, senza il consenso dell'autore, riproduce, trascrive, diffonde o pone in commercio l'opera altrui.
Se qualcuno intende usufruirne, è pregato di contattare l'autore per averne il permesso.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

La pubblicazione, totale o parziale, di alcune immagini presenti in questo blog, non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

I commenti sono sempre sospesi in attesa di approvazione.

 Template e Layout
Albatroferito

***



   ULTIMI POST

Caro Diario
Madre
Sotto il neon
Vasco Rossi
Segreti di Stato
Pooktre
Genesi
Colori
Zombie


     LEGGO 

Assalto al PM

L. de Magistris

 


    COLPITO DA

"Un popolo che non ha la dignità, il coraggio e l'onore di ribellarsi, non ha il diritto di lamentarsi."
(A.F.)

"I colori sono parole che non sanno scrivere."
(A.F.)

"Il grande problema della comunicazione è che non si ascolta per capire, ma per rispondere."
(A.F.)

"Non si scende all'Inferno con le pantofole di velluto."
(A.F.)

"La maggior parte delle persone non vuole conoscere la verità ma vuole soltanto essere continuamente rassicurata che quello che già crede, sia vero."
(A.F.)
 

"Quando si ha qualcosa da dire non bisogna tacere. Ma quando non si ha niente da dire è inutile parlare. E farlo sarebbe ridicolo."
(A.F.)
 

"L'ironia è l'ipotenusa del lato intelligente di una persona. Di base, ce l'ha solo chi è all'altezza."
(A.F.)
 

"La storia sarà un'inutile maestra di vita, se continuerà ad avere davanti a sè allievi distratti e disinformati."
(A.F.)

"Il giusto, altro non è che l'utile del più forte"
(Trasimaco) 

"Il cuore ha ragioni che la ragione non può comprendere"
(Pascal)

"Ho capito che puoi avere gli ideali più nobili del mondo, ma alla fine quello che resta sono i vecchi giochi cinici del potere, il sapore del sangue, il gusto della vittoria, l'umiliazione della sconfitta.
Ho capito che, al mondo, nessuno è innocente."
(Enzo Baldoni)

"La mia salvezza è che non capisco bene cosa mi succede intorno, e passo attraverso la vita come un nottambulo sul cornicione, senza farmi male."
(Jacopo Fo)
 



 


 

Genesi
2 agosto 2011

Fermo sul limitare di una porta socchiusa, dietro cui l'aria calda che sale dall'asfalto nasconde immagini e rumori indistinti, vorrei entrare ma la curiosità mi ferma. Passo indietro, sbircio la targhetta incollata sull'uscio.
Recita "Corso Italia civico 2011". Spingo la porta, entro e subito mi rendo conto che ho superato da poco la metà del percorso. Il mondo reale che mi circonda mi pare più virtuale di internet: da questa parte del modem leggo di nicknames che scrivono un linguaggio comprensibile; nella realtà trovo persone che parlano un linguaggio virtuale. Destra e sinistra mi paiono attorcigliarsi in una strenua difesa del nulla. L'una arrogante e violenta, non ha la pretesa di avere ragione o essere nel giusto ma solo lo scopo di metterti il silenzio. L'altra supponente e presuntuosa, si sente investita di una missione e chi osa metterlo o è un ladro oppure in malafede.
Uguali no. Complementari di sicuro.
Berlusconi, con il Processo Lungo, ha ottenuto l'ennesima legge "sartoriale" e se prima un giudice poteva limitare il numero di testimoni se ritenuti irrilevanti o superflui, dopo il sì del Senato sarà obbligato ad ammettere tutte le testimonianze richieste dalla difesa anche se ripetitive. I tempi si dilateranno, i termini di custodia cautelare scadranno e i criminali dovranno essere rimessi in libertà. E prima che qualcuno sollevi una sola obiezione, per tutti ha risposto Gasparri: "La legge è giusta. I processi di Berlusconi moriranno tutti? Non ci riguarda."
Destra arrogante e violenta, che ha continuato a parlare di sogni, ma solo per se stessa; e Tremonti a raccontare favole. "Per quest'anno si lavorerà per ridurre il deficit di quasi 1 punto percentuale." Ma i dati sull'inflazione sono totalmente falsati e Mario Draghi attribuisce proprio alla lunghezza dei processi, la perdita di 1 punto di PIL per la nostra economia, così chi lavorerà in più, lo farà per risanare i conti di una Giustizia con il freno a mano tirato.
E parte da lui la norma che vuole che la lotta all'evasione passi per la tracciabilità dei pagamenti; perciò via i contanti perchè saranno ammesse solo le transazioni documentate. Le altre? Oggetto di verifica da parte dell'Agenzia delle Entrate.
E lei, Tremonti? Con questa lungimiranza, come mai lei fa soltanto il ministro? In questo Paese di poeti, navigatori, cantanti, moda e buona cucina, ci pensa il Financial Times a chiedersi come un ministro dell’economia possa ammettere di pagare un affitto di migliaia di euro al mese in contanti in un paese dove l’evasione fiscale e proprio il denaro sonante costituiscono uno degli ostacoli più grossi alla crescita.
Vabbè, ora dice che si è dimesso da inquilino e che di rubare non ha bisogno perchè è già ricco. Strano teorema e per nulla galileiano visto che sono i ricchi quelli che, da che mondo è mondo, hanno rubato più di tutti i poveri messi insieme. Per bulimia, per vanagloria stronza o per delirio d'onnipotenza ma Tanzi, Poggiolini e tutta la company passata in giudicato non mi pare fossero dei poveracci.
Ma sì, ma sì: Viva il Paese dei più furbi. Viva le facilitazioni fiscali per i ricercatori che decideranno di investire in Italia nei prossimi 5 anni. E i fondi per la ricerca? E vabbè, non ci sono,  e che sarà mai?  Intanto i Co.Co.Pro. pagheranno contributi sempre più elevati !!!

Diciamo la verità: stanno continuando a trattare gli italiani come bimbi irresponsabili a cui non si poteva dire che la mamma malata non poteva comprare i doni di Natale. Ed ora che i regali sono solo due castagne ed un lecca lecca già succhiato, magari non pretendono di essere riempiti di lodi, ma nemmeno vogliono sentirsi dare degli incapaci.
I 200 leaders della sinistra, 200 capi senza una testa, pare che vivano nel paese di Bengodi, e che il cattivo nemico non dia né a loro né al "popolo" le chiavi della stanza dei tesori, che invece si intravedono al di là delle sbarre. E nessuno vuole ammettere che il tesoro non c'è. Napolitano, caro nonno di tutti noi nipotini e padre di tutti i Presidenti d'Europa, dà il buon esempio e taglia 15 milioni di costi da qui al 2013.
I sindacati ...

"chi Albatro? Iiii?"
I sindacati !!! Quelli che in Italia continuano a combattere una battaglia di retroguardia per difendere gli addetti delle grandi aziende, e che per i 5000 della FIAT paralizzano regioni, ma per le migliaia di micro imprese che chiudono ogni anno, uccisi da una grande distribuzione selvaggia e da una tassazione micidiale, nessuno fiata.
I sindacati... hai capito?
"Ma lascia perdere Albatro, continua !"

C'è poco da dire: l'economia non riparte, le borse si muovono sempre con il segno negativo; tutti a riconoscerlo e tutti a dare la colpa ai responsabili: gli altri. Nessuno che voglia fare la prima mossa per ridurre i limiti della nostra economia: mercato del lavoro immobile, giovani disoccupati e anziani sopravvivono con qualche biglietto da 100Euro al mese, il Mezzogiorno senza nessun futuro, tassazione insostenibile, l'industria italiana che si spegne tra corruzione, tangenti di quarta generazione, indifferenza e interessi troppo onerosi rispetto al resto dell'Europa.

..."Senti Albatro basta così: non mi piace sentir parlare di politica, non mi da speranze e mi tocca dare ragione al buon vecchio Indro Montanelli quando sosteneva che L'Italia di Berlusconi è la peggiore delle Italie che io ho mai visto, e dire che di Italie brutte nella mia lunga vita ne ho viste moltissime. L'Italia della marcia su Roma, becera e violenta, animata però forse anche da belle speranze. L'Italia del 25 luglio, l'Italia dell'8 settembre, e anche l'Italia di piazzale Loreto, animata dalla voglia di vendetta. Però la volgarità, la bassezza di questa Italia qui non l'avevo vista né sentita mai. Il berlusconismo è veramente la feccia che risale il pozzo".

Nemmeno a me piace parlarne e non lo faccio quasi mai. Perchè le speranze le ho avute; tante candeline accese tra le Alpi e gli Appennini e poi giù a nuoto tra Scilla e Cariddi, tra Civitavecchia e Arbatax. E mi incazzavo se qualcuno tentava di spegnerle con il soffio della mediocrità.
Ci si sentiva dannatamente a casa, abbiamo fatto mondo, volato insieme nelle vite degli altri senza fermarci a quella che è la buccia della vita, magari ritrovandosi con una lacrima appesa ma sentirsi tu e tutti, essere uno dei centomila e centomila insieme ... un folle nella folla capace di seguire i versi di Elliot e osare turbare l'universo.
Bèh, ho nostalgia di quei versi, di coscienze risvegliate, del cielo di domani e sono stanco e stufo di vedere un mondo di miopi, persone con il fiato corto con in testa il successo del domani o, al più, di dopodomani.

Ora siamo un Paese seduto in cui tutti sono pronti ad alzarsi in piedi, purchè per primo, lo faccia un altro.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica destra sinistra favole

permalink | inviato da albatroferito il 2/8/2011 alle 17:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia