.
Annunci online

Chi, Dove

Mi piace Resta aggiornato con i Feed RSS di questo blog Resta aggiornato con i Feed ATOM di questo blog
add page

antivirus gratis Aggregatore


Albatroferito Albatroferito

Albatroferito

Link
Immagini e Multimedia






Contatore



Siete passati in 1

News dai blog

Disclaimer

Tutti i testi di questo blog sono di proprietà dell'autore ai sensi della legge n.633 del 22/04/1941. La medesima legge, dell'articolo 171, sanziona penalmente la condotta di chi, senza il consenso dell'autore, riproduce, trascrive, diffonde o pone in commercio l'opera altrui.
Se qualcuno intende usufruirne, è pregato di contattare l'autore per averne il permesso.

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001

La pubblicazione, totale o parziale, di alcune immagini presenti in questo blog, non intende violare alcun copyright e non avviene a scopo di lucro. Qualora i rispettivi autori si sentano lesi nei propri diritti, sono pregati di contattarmi e in seguito provvederò a rimuovere il materiale in questione.

I commenti sono sempre sospesi in attesa di approvazione.

 Template e Layout
Albatroferito

***



   ULTIMI POST

Caro Diario
Madre
Sotto il neon
Vasco Rossi
Segreti di Stato
Pooktre
Genesi
Colori
Zombie


     LEGGO 

Assalto al PM

L. de Magistris

 


    COLPITO DA

"Un popolo che non ha la dignità, il coraggio e l'onore di ribellarsi, non ha il diritto di lamentarsi."
(A.F.)

"I colori sono parole che non sanno scrivere."
(A.F.)

"Il grande problema della comunicazione è che non si ascolta per capire, ma per rispondere."
(A.F.)

"Non si scende all'Inferno con le pantofole di velluto."
(A.F.)

"La maggior parte delle persone non vuole conoscere la verità ma vuole soltanto essere continuamente rassicurata che quello che già crede, sia vero."
(A.F.)
 

"Quando si ha qualcosa da dire non bisogna tacere. Ma quando non si ha niente da dire è inutile parlare. E farlo sarebbe ridicolo."
(A.F.)
 

"L'ironia è l'ipotenusa del lato intelligente di una persona. Di base, ce l'ha solo chi è all'altezza."
(A.F.)
 

"La storia sarà un'inutile maestra di vita, se continuerà ad avere davanti a sè allievi distratti e disinformati."
(A.F.)

"Il giusto, altro non è che l'utile del più forte"
(Trasimaco) 

"Il cuore ha ragioni che la ragione non può comprendere"
(Pascal)

"Ho capito che puoi avere gli ideali più nobili del mondo, ma alla fine quello che resta sono i vecchi giochi cinici del potere, il sapore del sangue, il gusto della vittoria, l'umiliazione della sconfitta.
Ho capito che, al mondo, nessuno è innocente."
(Enzo Baldoni)

"La mia salvezza è che non capisco bene cosa mi succede intorno, e passo attraverso la vita come un nottambulo sul cornicione, senza farmi male."
(Jacopo Fo)
 



 


 

Pooktre
5 agosto 2011

La prima cosa che colpisce in lui è il sorriso che esprime un messaggio essenziale, direi quasi sacro; vuole far sapere a tutti che si può vivere in armonia. Si sente un po' scienziato pazzo e un po' supplente. Supplente, non maestro. Maestra è la Natura. Lui si è auto-proclamato il Suo scultore.
Si chiama Peter e insieme a sua moglie Becky ha sperimentato e perfezionato il sistema Pooktre, attraverso il quale è possibile modellare gli alberi. Tutto iniziò nel 1987 quando, tornando verso casa dopo una lunghissima camminata per i boschi australiani, osservando tre grandi alberi di fico, si domandò se quel legno si sarebbe potuto trasformare magicamente in una sedia.
Questa idea fu il suo humus.
E se Sciola sente i suoni uscire dalla pietra ancora grezza, Peter vede poltrone, tavolini o specchiere di diverse dimensioni crescere dalle radici delle sue talee. Pooktre è una filosofia, è entrare in armonia con la Natura, capirla fino a risalirne la sua essenza più profonda, prima di darle una forma. E' la capacità di coniugare i due elementi natura e utilità, mantenendo un equilibrio al limite della perfezione.
Chi visita il suo giardino si troverà circondato da ogni tipo di arredamento e dal Pook preferito: gli uomini albero, creature che sembrano uscite dai genii della Pixar. Ogni tanto un cartello sul quale si può leggere la stessa frase riportata nel giardino botanico reale di Sidney: " Please walk on the grass.To hug a trees ". Per favore, cammina sull’erba. Abbraccia gli alberi.

E' qualcosa di nuovo, di rivoluzionario, no?
Abbracciare gli alberi! Hai mai abbracciato un albero?
Io si: è fantastico! Certo, non nego che per un attimo mi sono sentito un autentico imbecille, anche se l'ho fatto per dare coraggio a mia figlia che, tempo fa a causa di un profondo malessere che la  attraversava, eliminò dal suo menu di adolescente, coccole e tenerezze.
Passeggiavamo per un bosco e mentre lei stava dieci passi avanti a tutti, sola e assorta nei suoi pensieri, mi venne in mente di questa antichissima pratica che accomuna culture molto diverse e distanti tra loro: dagli indiani d’America ai tibetani fino agli aborigeni australiani e recentemente nel nostro tecnologico occidente. Si è sempre sostenuto che abbracciare gli alberi sia una pratica che sollecita un’armonia interiore e aiuti a ritrovare noi stessi attraverso il contatto del nostro corpo con il loro.
Non c'è nulla di nostalgico, nè è sinonimo di "verde integralismo".
Così, quasi per scherzo, le passai davanti e abbracciai il mio primo albero. Era una grossa quercia. Le sorrisi e dopo un istante riempito fino all'orlo dal suo stupore, si avvicinò e abbracciò la quercia dalla parte opposta alla mia. Rimanemmo così forse per qualche secondo poi cambiammo albero; un'altra quercia e un'altra veniva abbracciata da mia moglie e mio figlio. Fu un'esperienza che durò qualche minuto. Sciocca? Rivoluzionaria? Non so!
Ma eravamo tutti d'accordo nel sostenere che non soltanto avevamo avvolto parte del suo tronco con le nostre braccia, ma anche che lui -dio sconosciuto- aveva abbracciato noi.
Continuai a camminare mano nella mano con una cucciola di albatro ferito.

sfoglia
luglio        settembre